Infasil News

  • Mamma e Bambino

News Mamma e Bambino

Come prendersi cura della pelle di un neonato

La pelle di un bambino appena nato è estremamente delicata, molto di più della prima infanzia, perché è ancora "immatura" nelle sue funzioni di difesa e protezione.
Nello specifico la cute di un neonato è caratterizzata da:

  • un buon livello di idratazione che tenderà però a diminuire notevolmente nel corso del primo anno di vita;
  • le ghiandole sudoripare apocrine (quelle caratteristiche delle ascelle e che producono un sudore più intenso) sono poco sviluppate, mentre le ghiandole sudoripare eccrine (essenziali per la termoregolazione del corpo) sono già in grado di produrre il proprio secreto a partire dal 3°- 4° giorno di vita;
  • le ghiandole sebacee sono già attive nel grembo materno e producono la cosiddetta "vernice caseosa", una specie di crema densa, che protegge la pelle immersa nel liquido amniotico;
  • solo i lipidi epidermici, quelli prodotti dalla pelle stessa, sono presenti nella pelle quindi l’attività di barriera non è del tutto attiva.

La pelle del neonato è ancora fragile e imparerà a difendersi da sola nel corso del tempo, in questo senso la moderna cosmetologia è una grande alleata per prendersi cura nel modo più adeguato della sua pelle.

Ecco alcuni consigli per scegliere i prodotti adeguati alla pelle del tuo bambino appena nato:

  • Presta molta attenzione ogni volta che scegli un prodotto cosmetico, valutando sin dall'inizio la specificità di prodotto e la dimostrazione di tollerabilità.
  • Verifica al primo utilizzo la sua tollerabilità per evitare di usare ripetutamente un prodotto che lo irriti.
  • Non dimenticare che i parametri cutanei (secrezioni ghiandolari, pH, flora batterica, spessore dello strato corneo…) possono cambiare molto anche in pochi mesi e di conseguenza bisogna scegliere prodotti adeguati alla crescita.
  • Detergi delicatamente la pelle con prodotti specifici per bambini appena nati. In questa fase è particolarmente indicata la detersione per affinità, da effettuare con olii, latti e creme detergenti ed emollienti, in grado di integrare il film idrolipidico della cute.
  • La cute del neonato è maggiormente esposta alle infezioni microbiche quindi scegli un detergente che abbia ingredienti in grado di controllare la flora batterica cutanea.
  • Dopo la detersione asciuga accuratamente, tamponando e non sfregando, la pelle del tuo bimbo facendo particolare attenzione alle pieghe cutanee come le ascelle e la regione del pannolino che normalmente rimangono più umide.
  • Scegli prodotti con un pH leggermente acido che siano quindi compatibili con la fisiologica acidità della sua pelle.
  • Non esagerare con talchi e polveri, usali solo quando effettivamente servono.
  • Evita l'esposizione diretta al sole, almeno durante i primi mesi di vita: le radiazioni solari UVA e UVB possono essere molto pericolosi.

Potrebbero piacerti anche

Infasil News